Ospitalità da generazioni

Ospitalità da generazioni

8 Novembre 2019 Off Di Villapoliflora

La mia è la terza generazione che accoglie turisti e chiunque voglia trascorrere una vacanza di relax, la prima famiglia a Monticchiello ad aver trasformato una parte di abitazione in un luogo di ospitalità e aver offerto il proprio tempo a servizio dell’accoglienza.
Per prima la mia nonna Ottavia, che abitava in centro storico proprio davanti alla Chiesa del SS. Leonardo e Cristoforo, in una location di eccezione, le cui finestre dominavano il borgo e il paesaggio circostante quasi a 360°. Ottavia era una donna dal grande temperamento, di mente acuta e dal carattere vivace: aveva trasformato l’ultimo piano della sua casa in un grande appartamento, preparando e cucendo lenzuola e asciugamani con le sue mani. Lì ha conosciuto ospiti da tutte le parti del mondo, che poi sono diventati amici anche di famiglia, e che regolarmente sono venuti a trovare tutti noi partecipando agli appuntamenti più importanti. Un caro saluto va a te Margherita, che con il tuo vivace pennello – così come quel riflesso furbo che splendeva sempre nei tuoi occhi – hai riempito le tante tele che oggi abbelliscono le nostre case.

Poi mia mamma Flora, che ha visto in una parte della nostra grande Villa, a pochi metri dal centro storico, la possibilità di un affitto turistico. Ha curato ogni dettaglio dell’arredo e affinato il suo stile di ospitalità come una grande signora di altri tempi. I dettagli che amate e riportate a casa nei vostri ricordi sono tutti suoi, ma questo cari clienti lo sapete bene… sappiamo che il dolce fatto in casa che trovate all’arrivo, così come l’aperitivo che vi omaggiamo, rimane come una delle esperienze più gustose della vostra vacanza!

E oggi ci sono io, che abito a Siena con la mia famiglia, ma che non ho potuto fare a meno – maturando questa decisione nei molti anni in cui sono stata lontana – di riavvicinarmi, riprendere in mano questo mestiere dell’ospitalità che ho affinato nelle esperienze professionali presso Hotel di livello, per farlo adesso mio, perché davvero valga la pena di lavorare per vivere. Oggi ho aperto un’altra ala della nostra grande villa donandovi un Panorama mozzafiato sulle famosissime curve di Monticchiello, che tutti ci invidiano. E chissà che non si possa allargare ancora la parte ci casa dedicata alle vostre vacanze…

Speriamo che possiate trovare nel nostro lavoro un filo conduttore antico e sapiente, perché a Villa PoliFlora possiate vivere un’esperienza di famiglia così come noi la abbiamo tramandata. Ogni volta che io e mia mamma Flora prepariamo i vostri letti con le coperte cucite a mano da nonna Ottavia, sentiamo il peso della nostra eredità, e la magia si rinnova ogni volta!